Covid, la rivolta della cultura: quel silenzio assordante di chi non vuole arrendersi

Di Luciano Fiorino  Quella andata in scena ieri è stata una ‘prima assoluta’ con performer di prim’ordine. Al contrario di come è facilmente immaginabile, non c’erano in scena gli operatori dello spettacolo messinese. Attori e registi teatrali, musicisti, tecnici e organizzatori hanno ieri preferito fare un passo indietro e lasciare il palco all’inedita performance della Indignazione e della Resistenza, che tra le 15.30 e le 17, hanno urlato un silenzio che ha