Per la prima volta l’Ente Teatro di Messina ha partecipato alla Bit, la storica rassegna internazionale del turismo, organizzata dalla Fiera di Milano dal 1980, che tra esposizioni, convegni e seminari porta nel capoluogo lombardo operatori turistici e viaggiatori da tutto il mondo, generando attrattiva e ricadute socioeconomiche. In linea con il Piano regionale di propaganda turistica 2018 e al fine di favorire la promo-commercializzazione turistica della Sicilia, l’Ente messinese è stato scelto, tra gli altri, per rappresentare le eccellenze della regione.

Una grande folla ha da subito animato lo spazio espositivo siciliano al quale il Teatro di Messina ha contribuito presentando la propria offerta culturale con materiale multimediale informativo e divulgativo. Particolare interesse hanno suscitato, tra le migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo, i pregiati costumi di scena prodotti dall’Ente messinese e divenuti anche oggetto di selfie ricordo per molti. Ad impreziosire lo stand il mantello lamè lavorato a mano con applicazioni oro dell’Averroè, dall’omonima produzione del 1998, e il bustino e la crinolina con decori a ghirigori e cordone bianco del personaggio Cantastorie de i “Sogni Siciliani”, sempre del 1998.

La Borsa Internazionale del Turismo si è tenuta sino a martedì 13. Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente del “Vittorio Emanuele”, Luciano Fiorino.

FONTE

Gazzetta del Sud

18022018-Gazzetta-1802_GDS-24-Messina-Messina

Condividere:
japanfemdom.net